La Radice di Tutti i Mali: l'Abuso sui Bambini

 Tenetevi forte, sta per iniziare un viaggio nell'oscurità più profonda: l’infanzia violata costituisce una ferita profonda nell’identità e nella psiche, uno strappo nel senso di sé, nell’autostima e nell’affettività il cui dolore può propagarsi nell’arco di una intera vita.

L’abuso sessuale sui bambini è una piaga antica, una realtà che fa paura e di cui è scomodo parlare, alla maggior parte di noi sembra un fatto mostruoso ma infrequente, una disgrazia che colpisce l’infanzia in un contesto di degrado sociale e culturale dove è più facile che l’orco cattivo colpisca indisturbato.

Ma non è così: l'abuso sessuale sui bambini si verifica quotidianamente senza distinzioni di ceto e spesso si consuma proprio dove apponiamo l’insegna rassicurante della “famiglia normale”: nella maggior parte dei casi gli autori di un crimine così ignobile fanno parte della cerchia di parenti e amici stretti dei genitori del bambino, persone che approfittano della fiducia di cui godono per circuire il minore e catturarlo nella trama sordida e invischiante dell’abuso infantile.

L'abuso sessuale non è necessariamente un rapporto completo, ma tutto ciò che ha a che vedere con la sfera della sessualità, se una delle due parti non è nella posizione di comprendere e scegliere (o comprendere con un senso di maturità piena in caso di adolescenti) ciò che sta accadendo, come la costrizione a toccare o baciare (o esserne baciati e toccati), la visione di atti sessuali, argomentazioni oscene.

  

 

Ricerche e dati clinici stabiliscono correlazioni tra abuso infantile e dipendenza affettiva in età adulta, condotte auto o etero distruttive, depressione e disturbi alimentari, abuso di alcol e droghe, prostituzione o promiscuità sessuale o, al contrario, una forte inibizione della sessualità destinata a condizionare i futuri rapporti amorosi.

L’effetto a catena derivante dal trauma sessuale infantile è amplificato dal fatto che la maggioranza dei bambini abusati non rivela agli adulti l’accaduto e nasconde dentro di sé il segreto insieme a un carico schiacciante di sentimenti di vergogna, di colpa, di abbandono e di inadeguatezza che possono complicare lo sviluppo di una personalità equilibrata.

Ciò spiega perché di frequente nel lavoro di psicoterapia o costellazioni familiari emerge per la prima volta, sotto la protezione assoluta del segreto professionale, l’indicibile ricordo di un padre, di uno zio o di un amico di famiglia e degli strani “giochi” nei quali si trovava coinvolto.

Una indagine di Terre des Hommes ha rivelato che sono più di 100.000 i bambini in Italia vittime di abusi e più della metà sono femmine; su un campione di 1000 adulti intervistati il 55%  riporta abusi subìti nell’infanzia da parte di genitori o parenti prossimi: una moltitudine di crimini impuniti perché seppelliti dalla coscienza infantile sotto i pesanti tappeti della morale corrente e delle fitte trame familiari.

 

 

 

Enuresi notturna, disturbi del sonno, pianti ripetuti e reazioni emotive sproporzionate di fronte alla minima frustrazione, atteggiamenti seduttivi e sessualizzati verso compagni di gioco o adulti significativi, difficoltà di adattamento a regole e situazioni nuove sono i segnali comportamentali tipici del bambino abusato.

Più avanti, nell'adolescenza e nell'età adulta, questi disturbi del comportamento possono trasformarsi in vere e proprie patologie: depressione, istinti suicidari, ansia, bulimia o anoressia, incapacità di raggiungere l’orgasmo, incapacità di vivere con serenità, fiducia, autonomia e reciprocità una relazione intima.

Nella psicologia del bambino scattano meccanismi di difesa atti a proteggersi dalla realtà della sopraffazione: identificazione con l’adulto abusante, negazione, isolamento emotivo, e questo rende il lavoro con le vittime d’abuso sessuale infantile ormai adulte particolarmente complesso.

Lo psicoterapeuta, il counselor, il costellatore familiare accompagnano il cliente in un viaggio all'inferno dove confrontarsi con impulsi omicidi, sensi di colpa, rabbia, frustrazione, masochismo, dolore e impotenza, fino a scoprire con stupore e sconforto quanto gli schemi precoci dell’interazione col proprio abusatore influiscano sul proprio presente di adulto e vengano continuamente riproposti.

 

 

Questi i dati forniti dal'UNICEF: Il 20% delle donne e 10% degli uomini riportano di essere stati abusati sessualmente durante l’infanzia, mentre si stima che 25-50% di tutti  i bambini siano stati abusati fisicamente, in molte nazioni, il 30% delle ragazze adolescenti riporta che la loro prima esperienza sessuale sia avvenuta tramite costrizione.

Dopo il traffico di droga, lo sfruttamento sessuale o sfruttamento lavorativo dei bambini è la seconda attività criminale al mondo, in questo periodo storico, il traffico umano è l’attività criminale in più rapida crescita: sono 2 milioni di bambini le vittime del traffico sessuale minorile.

Si stima che 600.000-800.000 bambini, donne e uomini siano costretti a lasciare il loro Paese per essere coinvolti in attività di prostituzione e schiavitù: l’80% delle vittime dello sfruttamento sessuale sono donne e ragazze, il 50% è composto da minorenni. Il mercato mondiale del traffico umano è stimato in circa 30.000 miliardi di euro.

Secondo l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ogni anno 31.000 bambini vengono uccisi da persone adulte, la maggioranza di questi bambini ha meno di 4 anni. 1 bambino su 4 riporta gravi abusi e violenze fisiche da parte di genitori o familiari. 150 milioni di ragazze e 73 milioni di ragazzi minorenni sono costretti a subire abusi sessuali e violenze.


Articolo a cura di Umberto Carmignani

Fonti:

L'abuso sessuale infantile di Enrico Maria Secci psicologo psicoterapeuta
Dati e statistiche sull'abuso sessuale minorile a cura di UNICEF e OMS
Il Fatto Quotidiano: Centomila minori vittime di abusi e maltrattamenti in Italia
www.psicotraumatologia.com abuso sessuale
abuso sessuale infantile conseguenze in eta adulta e trattamenti

Share this post

Richiedi Informazioni

Letta l’Informativa Privacy fornita dal Titolare della Privacy: Privacy Policy, acconsento che i miei dati vengano utilizzati per ricevere informazioni che ho richiesto tramite questo modulo.
CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
Target Image

La tua e-mail

Ripeti e-mail


 

 
 

lo shop del benessere

vai al sito macrolibrarsi