2012: La Rivoluzione di Nettuno in Pesci

Da questo pomeriggio 4 febbraio 2012 Nettuno entra a 0 gradi dei Pesci e tutti ci auguriamo che questo significhi da oggi in poi, per i prossimi 14 anni, profonde trasformazioni positive per il nostro pianeta, da un punto di vista ambientale, sociale, economico, politico e soprattutto spirituale.

Vorremmo che fosse chiaro peraltro che la nostra gioia per l'arrivo di Nettuno non ha nulla di fideistico o superstizioso, per noi l'Astrologia è soprattutto un gioco, e momenti come questo sono un “pretesto” per celebrare momenti e passaggi della nostra umana esistenza, per condensare energie positive e propositive e dirigerle verso il pianeta e l'umanità.

Siamo fermamente convinti che ognuno di noi sia artefice del proprio destino, delegare ad altri il nostro potere creativo non è cosa che ci interessi! Come dicevano gli antichi saggi

ASTRA INCLINANT, NON DETERMINANT
ossia, leggi pure l'oroscopo ma non farti condizionre

A scanso di equivoci, sia ben chiaro che nella nostra visione Nettuno non è certo una tremenda divinità antropomorfa che dalle profondità dei mari sconvolge le navi e genera terremoti, e non è neppure un lontano e misterioso pianeta che con i suoi influssi positivi o negativi segna le nostre esistenze.

Per noi Ricercatori Spirituali della Città della Luce Nettuno è un importantissimo simbolo della Psiche Individuale e Collettiva, un enorme deposito di energia a disposizione di tutti per effettuare il Cambiamento e la Trasformazione che da tanto tempo auspichiamo: come diceva il grande saggio Krishnamurti, l'unica Vera Rivoluzione è quella Interiore.

Questa celebrazione del Transito di Nettuno è un modo come un altro per attingere energia e utilizzarla a scopi creativi.

 

 

Il naufragio della Concordia

Il naufragio della Concordia

 

 

NETTUNO NON E' UN MASCHIO!

Ci teniamo a specificare che così come noi dubitiamo che se un Dio esiste abbia sembianze di maschio di razza bianca (vecchio e barbuto per di più), così siamo certi che Nettuno, in quanto Archetipo e quindi simbolo della Psiche, non abbia una identità sessuale.

Ma se proprio vogliamo concedere delle “quote rosa” agli Archetipi e stabilire una “par condicio” con la parte femminile dell'umanità, possiamo dire che l'Archetipo Nettuniano è ben incarnato, ad esempio, dalla Yemanjà del Candomblè, in festosa compagnia di Sirene, Oceanine e Nereidi.

Yemanjà, nella Cosmogonia Yorubà, una antica popolazione africana, è la Dea del mare, vive nel mezzo dell'Oceano, regna su tutte le creature marine. Rappresenta la grande madre primordiale, l'acqua da cui nasce la vita, suoi colori sono l'azzurro, il verde e il bianco, I colori del mare e della schiuma. Il giorno in cui si celebra la festa di Yemanjà è il 2 Febbraio! Auguri!

Le piacciono l'argento, i profumi e i fiori, doni che le vengono offerti il primo giorno dell'anno, frutta e pesce, il suo giorno è il sabato. E' l'energia della creazione, della culla ancestrale, del movimento profondo, lento e continuo delle maree.

 

Yemanjà

Sacerdotessa di Yemanjà nel Candomblè

 

 

CAMBIAMENTO COLLETTIVO

E' d'altronde innegabile che il cambio di segno di un pianeta lento coincide sempre con un importante cambio di energie a livello collettivo e proprio in questi ultimi anni tutti e tre i pianeti lenti trans-saturniani (Plutone, Urano e Nettuno) hanno cambiato segno uno dopo l'altro.

Plutone è entrato in Capricorno nel 2008, in concomitanza con l'emersione della connivenza tra politica ed economia e con la crisi finanziaria globale, Urano è entrato in Ariete nel 2011, e questo ha coinciso con aneliti di libertà e progresso ma anche violenti scontri in molti paesi (Grecia, Spagna, Siria, Egitto, Libia) e ora anche Nettuno sta entrando in Pesci, il che lascia desumere che vi sarà nei prossimi anni maggiore interesse per l'arte, per la spiritualità e per i valori umani, ma che nel contempo potrebbero esasperarsi i fanatismi e i fondamentalismi religiosi, nonché il ricorso alle droghe e ai vari paradisi artificiali.

 

 

Tempio di Nettuno a Paestum

Tempio di Nettuno a Paestum

 

 

CELEBRARE IL CAMBIAMENTO

La Cerimonia in onore di Nettuno è una splendida occasione per celebrare quella parte di Noi Stessi capace di accettare le sfide e di produrre la Metamorfosi, che è poi il continuo processo di Morte e Rinascita, ecco alcune istruzioni per utilizzare al meglio l'energia del Transito di Nettuno.

E' importante cogliere questo momento iniziale del transito e quindi caricare di questa forte energia vitale i nostri progetti.

Trovate un punto della casa dove poter costruire un altare (un tavolo o un tavolino) e procuratevi teli di colore azzurro, verde e blu, candele bianche di varie dimensioni, e soprattutto conchiglie, corallo, perle, cristallo di rocca, giada, acquamarina, amazzonite, avventurina.

Procuratevi degli oggetti o delle immagini che rappresentino ciò che è importante per Voi (una relazione, una casa, un lavoro) in questo momento della Vostra Vita, e su un foglio scrivete i vostri progetti per il futuro.

Disponete i teli sul tavolo, ponetevi sopra le pietre, le candele e i Vostri progetti e dalle prime ore del pomeriggio in poi potete fare una meditazione, restando in silenzio e ad occhi chiusi per almeno mezz'ora. L'ideale sarebbe mantenere l'Altare per qualche giorno, in modo che possa ricevere tutta l'energia dei primi gradi del Transito.

 

 

Cerimonia in onore di Nettuno

Cerimonia in onore di Nettuno

 

 

per approfondimenti su miti, archetipi e simboli astrologici

 

www.archetipi.it

 

www.astrologiarchetipica.it

 

Zodiaco

 

 

Share this post

Richiedi Informazioni

Letta l’Informativa Privacy fornita dal Titolare della Privacy: Privacy Policy, acconsento che i miei dati vengano utilizzati per ricevere informazioni che ho richiesto tramite questo modulo.
CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
Target Image

La tua e-mail

Ripeti e-mail


 

In Evidenza

 
 

lo shop del benessere

vai al sito macrolibrarsi